Report Conferenza EYC: La dimensione sociale della Cittadinanza Europea.

By | giugno 14, 2013

enrico-tricanico-vincenzo-de-bonisCosenza 14 giugno 2013 – Si è svolta presso i locali della Biblioteca Provinciale la conferenza “La dimensione sociale della Cittadinanza Europea” organizzata dall’Associazione Obiettivo Calabria Europa, impegnata nella promozione delle politiche comunitarie sul territorio calabrese. La conferenza si inscrive nell’insieme di attività promosse dalla Commissione Europea per celebrare l’Anno Europeo dei Cittadini. L’evento è stato il primo sul territorio cosentino e ha voluto rappresentare un’occasione per conoscere i diritti di ognuno in quanto cittadini europei e ricordare cosa l’Unione Europea può fare per ciascuno di noi.

Durante la conferenza si è parlato dei diritti e dei doveri collegati alla Cittadinanza Europea e in che modo questi possono essere esercitati dalla società civile. Sono stati individuati limiti all’esercizio di tali diritti e si è cercato di trovare possibili percorsi per superarli e acquisire una maggiore consapevolezza dei benefici legati alla Cittadinanza Europea.

Alla Conferenza hanno partecipato l’Onorevole Mario Pirillo che con la sua esperienza da europarlamentare ha dato un contributo significato sottolineando che l’Europa è e deve essere più vicina a tutti i cittadini; Penka Kirova – presidente dell’Associazione 681 che riunisce i cittadini bulgari che si trovano in Calabria – relazionando sulla sua esperienza da cittadina europea e di come i suoi connazionali vivono l’esperienza migratoria in un altro paese dell’UE. Fra i relatori anche il Professore Francesco Aiello della Facoltà di Discipline Economi e Sociali, la sua esperienza da economista e il suo intervento nel corso della conferenza hanno offerto validi strumenti interpretativi per capire in che modo l’Unione Europea può risollevare le sorti economiche dei paesi membri.

L’intervento celebrativo sull’Anno Europeo dei Cittadini è stato realizzato da Vincenzo De Bonis, Segretario di Obiettivo Calabria Europa, affermando che se i cittadini sono consapevoli dei propri diritti e li esercitano, ne traggono vantaggio in quanto individui, ma ne beneficia anche l’UE nel suo complesso, in termini economici e di maggiore sostegno dei cittadini al progetto europeo.

Significativo anche l’intervento di Franco Laratta che ha sottolineato l’importanza di un Europa sempre meno burocrate e tecnocratica e sempre più democratica. Durante la conferenza Franco Laratta ha ricevuta ufficialmente il riconoscimento di socio onorario dell’Associazione Obiettivo Calabria Europa visto l’impegno che ha sempre dispensato per la Calabria.

La conferenza è stata saluta e patrocinata dall’Assessore alla Provincia di Cosenza Maria Francesca Corigliano e moderata da Enrico Tricanico presidente dell’Associazione Obiettivo Calabria Europa.